Namastè

Benvenuti!

Pubblicato il 08-05-2014 alle 07:16 Categoria: Food 4 mind

“L’intera creazione esiste in te, e in tutto quello
che in te, esiste anche nella creazione.
Non esistono confini fra te e un oggetto che è
accanto a te, proprio come non esiste distanza
fra te e oggetti molto lontani.
Tutte le cose, le più piccole come le più grandi
sono presenti in te e uguali a te.
Un unico atomo contiene tutti gli elementi della
Terra. Un solo movimento dello spirito comprende
tutte le leggi della vita.
In un’unica goccia d’acqua si cela il segreto
dell’oceano infinito.
Un’unica tua manifestazione rivela tutte le
manifestazioni della vita.”

Kahlil Gibran

Il benessere non può essere considerato come mera assenza di patologie, ma come ben-essere, “stato emotivo, mentale, fisico, sociale e spirituale che consente alle persone di raggiungere e mantenere il loro potenziale nella società”.

È proprio partendo da questo nuovo concetto di ben-essere che l’Olismo propone la figura dell’Uomo come parte del Tutto, Micro-cosmo nel Macro-cosmo, regolato da leggi universali e immutabili nel tempo.

Il termine Olismo, dal greco “olos”, il Tutto, vuole appunto richiamare questa concezione totalitaria di Uomo e di Universo ad esso connesso.

Tutte le tecniche olistiche partono dal presupposto che la malattia è semplicemente un segnale che indica che l’individuo si è disconnesso dalla propria Natura e da tutto quello che lo circonda e che deve ritrovare il suo equilibrio personale a seconda delle leggi naturali.

La malattia non è un castigo o una punizione e la guarigione quindi non avviene combattendo il sintomo ma piuttosto trasformandolo.

Solo così l’Uomo comprende che la malattia ha un solo obiettivo:  farci guarire.